Outriders copertina

Outriders – come partire col piede giusto

Outriders è il gdr e sparatutto cooperativo in terza persona sviluppato da People Can Fly e pubblicato da Square Enix. Il gioco è stato rilasciato il 1° aprile 2021 su tutte le maggiori piattaforme, ma per mesi la versione Stadia è stata pressochè ingiocabile. Questo fino al 15 novembre scorso, quando, anche Stadia ha ricevuto la tanto agognata patch che ha fixato la maggior parte dei problemi esistenti. Ma con questa, non solo è arrivato il primo aggiornamento del gioco intitolato New Horizon, ma anche l’attesissimo supporto al cross-play. Siccome Outriders fa ora parte dei titoli gratuiti di Stadia Pro di maggio 2022, volevamo darvi qualche consiglio per partire col piede giusto e vivere al meglio la vostra avventura nel mondo di Enoch.

Le classi – quale scegliere?!

Appena avviato il gioco, la prima decisione da prendere sarà la scelta della classe. Quelle attualmente disponibili sono 4 e molto differenti tra di loro:

  • Tecnomante: Classe consigliata per attacchi a lungo raggio o di supporto, può utilizzare gadget tecnologici.
  • Piromante: Classe consigliata per attacchi a medio raggio, può incenerire i nemici con il fuoco.
  • Mistificatore: Classe consigliata per attacchi a corto raggio, può teletrasportarsi e rallentare il tempo congelando i nemici.
  • Distruttore: Classe consigliata per attacchi ravvicinati, è in grado di resistere ad una quantità maggiore di danni, è un vero carroarmato.

Noi dopo averle provate tutte vi consigliamo di iniziare la vostra avventura con il tecnomante. Quando il gioco si farà difficile, ci sarà un momento nel quale la vostra build non sarà perfetta e il vostro livello di potere sarà pari o inferiore a quello dei nemici. Il tecnomante in queste situazioni vi farà percepire meno il gap e vi consentirà di raggiungere più facilmente l’endgame.

Con questo non stiamo dicendo che piromante, mistificatore o distruttore non siano classi valide. Tutte le classi sono in grado di chiudere a pieni a voti i più ardui contenuti endgame, però saranno necessarie numerose modifiche e set leggendari, impossibili da ottenere nel corso della storia.

Attualmente il gioco è predisposto per supportare 6 personaggi differenti quindi non fatevi troppi problemi nella scelta della classe. Potrete tranquillamente provarle tutte e 4 prima di decidere su quale investire maggiormente il vostro tempo.

La difficoltà in Outriders – il livello del mondo

Il livello del mondo in Outriders è uno dei concetti più interessanti. Essenzialemente è il livello di difficoltà del gioco e potrà essere configurato in due modi:

  • Dinamico: il livello del mondo sarà configurato per stare automaticamente sempre al massimo possibile. Ci sarà una barra che indichera il vostro progresso verso il livello successivo. Le uccisioni e il completamento delle missioni vi conferiranno punti che la faranno crescere. Fate attenzione però, morire troppo sortirà l’effetto contrario, impedendovi di sbloccare il livello successivo.
  • Statico: non tutti amano le sfide quindi se la difficoltà diventerà troppo elevata, sarete liberi di portare il livello del mondo indietro di qualche livello.

Solamente configurando il livello del mondo al grado più alto possibile, farete progressi verso il livello successivo. Ovviamente con il crescere della difficoltà miglioreranno anche le ricompense. Il grado massimo raggiungibile è il 15 e no, non sarà affatto una passeggiata raggiungerlo, soprattutto senza una build quasi perfetta – ovviamente il discorso non vale se avete in squadra qualcuno overpower.

La build – albero, abilità, equipaggiamento e mod

Outriders non è un banale sparatutto in terza persona. Se pensate che per sopravvivere nel mondo di Enoch basti buttarsi in mezzo alla mischia e sparare all’impazzata, vi sbagliate di grosso. Quando il livello di difficoltà crescerà sarete costretti a configurare il vostro personaggio al meglio. Per fare ciò vi consigliamo di partire dall’albero delle abilità. Sperimentate quanto più potete tanto i tasselli selezionati potranno essere resettati a piacimento. Una volta scelto un percorso, selezionate le tre abilità che meglio gli si addicono e infine selezionate l’equipaggiamento. Poi mancherà solo la selezione delle giuste mod.

Gli item leggendari

Durante il corso della vostra avventura vi capiterà sicuramente di ottenere anche item di rarità leggendaria, i più rari all’interno del gioco. Un consiglio che possiamo darvi è sicuramente quello di non focalizzarvi su di essi finchè non sarete arrivati all’endgame finale. Utilizzateli finchè il loro livello non sarà troppo inferiore alla vostra media personaggio ma dopodichè distruggeteli, reciclando così le loro mod (le mod di livello 3 sono ottenibili soltanto riciclando questi item).

NB: Finita la storia principale sbloccherete le spedizioni. A livello massimo queste vi daranno in media 2 leggendarie a run quindi non preoccupativi troppo, non state perdendo nulla di così esclusivo.


Cosa aspettate a provare lo sparatutto di People Can Fly?! Il mondo di Enoch inoltre tornerà il 30 giugno con il nuovo capitolo di Outriders, Worldslayer.

Con questo è tutto ma ricordate che oltre ad Outriders, altri 3 magnifici giochi hanno fatto oggi il loro ingresso in Stadia Pro.